UNISIN: La violenza non va giustificata

Un corto per dire NO alla violenza contro le Donne
Giornata Internazionale per l’eliminazione della Violenza contro le Donne

Dal 1999 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha istituto, con la risoluzione numero 54/134, la Giornata Internazionale per l’eliminazione della Violenza contro le Donne scegliendo il 25 novembre come data per ricordare che la violenza limita la libertà e la sicurezza delle Donne ledendo i loro stessi diritti umani.

Un 25 novembre per far sentire ancora più forte la nostra voce di denuncia contro la violenza nei confronti delle Donne. Una piaga – evidenzia Emilio Contrasto, Segretario Generale di Unità Sindacale Falcri Silcea Sinfub – che non trova soluzione. Dobbiamo – purtroppo – sentire o assistere, attraverso i media e quasi quotidianamente, a resoconti di violenze di genere che vengono perpetrate spesso fra le mura domestiche e nell’ambito della cerchia della famiglia e degli affetti più stretti, proprio in quei luoghi che dovrebbero essere sicuri e protetti”.
“In questa importante giornata UNISIN ribadisce il suo NO alla violenza contro le Donne e alla violenza di genere – prosegue Emilio Contrasto – anche promuovendo un corto dal titolo La violenza non va giustificata, realizzato dagli studenti dell’Istituto Superiore “G. Marconi” di Giugliano in Campania coordinati dalla dirigente scolastica prof.ssa Giovanna Mugione, nell’ambito di un vasto programma di collaborazione scuola–sindacato. Il corto è pubblicato sul giornale on line di UNISIN “Professione Bancario” all’indirizzo web www.professionebancario.it”.
“Altra faccia della stessa medaglia – prosegue il Segretario Generale – è quella della violenza che viene perpetrata nei luoghi di lavoro. Su questo tema Unità Sindacale Falcri Silcea Sinfub sta diffusamente lavorando sul territorio con iniziative, incontri, convegni, seminari. La nostra Organizzazione Sindacale è sempre attenta e continuamente impegnata, senza abbassare mai la guardia, nella sua funzione di tutela delle Lavoratrici e dei Lavoratori anche su questa delicata materia”.
“UNISIN ribadisce quindi il suo NO, fermo e deciso, CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE in tutte le sue forme. E’ necessario – conclude Emilio Contrasto – che le tutte le vittime denuncino immediatamente ogni tipo di violenza in qualunque luogo subita senza paura, non cadendo nella spirale della giustificazione della violenza come arma di auto difesa psicologica che impedisce anche la messa in campo dei necessari strumenti a tutela delle stesse vittime e volti a punire i colpevoli.